Normativa applicata per geotool.vp, geotool.mob, geoeye, CAPTURA

L’utilizzo di applicazioni dalle quali può derivare anche in forma indiretta controllo a distanza prevede il rispetto delle attuali norme in materia sia di giuslavorismo che di tutela della privacy.

La norma che regola questa materia, rivisitata dalla riforma detta el Jobs Act (2017) fa riferimento all’art. 4 al comma 2 della legge 300/70 (Statuto dei Lavoratori) il quale prescrive che:

Gli impianti e le apparecchiature di controllo che siano richiesti da esigenze organizzative e produttive ovvero dalla
sicurezza del lavoro, ma dai quali derivi anche la possibilità di controllo a distanza dell’attività dei lavoratori, possono essere installati soltanto previo accordo con le rappresentanze sindacali aziendali, oppure, in mancanza di queste, con la commissione interna.
In difetto di accordo, su istanza del datore di lavoro, provvede l’Ispettorato del lavoro, dettando, ove occorra, le modalità per l’uso di tali impianti.

E’ pertanto fatto obbligo che per l’utilizzo di applicazioni che generano punti GPS con visualizzazione a distanza, il datore di lavoro raggiunga relativo accordo con una rappresentanza sindacale in difetto con l’ispettorato.

Relativamente alla tutela della privacy, rimandiamo a quanto indicato nella pagina privacy, riportata in questo sito.

Per avere completi dettagli sulla parte normativa per l’utilizzo delle piattaforme geotool.it / getool.mob / geoeye / BEJA,

Trattamento per il utente/visualizzatore.
Per il cliente che accede nella sola funzione di visualizzatore dei dati senza alcuna interazione con la parte operativa della piattaforma, (settaggio di funzioni quali la pianificazione e/o il caricamento dei terminali), è previsto il seguente trattamento:

– Nomina del Responsabile esterno per il trattamento dei dati (ex Art. 28 regolamento GDPR) inviato tramite apposito indirizzo email 
privacy@vpromo.it

– Invio del documento pdf di presentazione del servizio con indicazione chiara della modalità con cui avviene, il trattamento e la registrazione dei dati.

– Invio credenziale di “primo accesso” che saranno composte da nome utente e password generica; successivamente al primo accesso, l’utente sarà obbligato a modificare la password nel rispetto dei metodi convenzionali previsti (minimo 8 caratteri, 1maiuscola, 1minuscola, 1numero, 1simbolo).

Sempre i merito al cliente, il medesimo deve indicare all’indirizzo privacy il nome e cognome degli utenti che accedono alla piattaforma; a cura del Responsabile per il Trattamento esterno i nominativo saranno poi inseriti nel registro privacy della VALUE PROMO SRL con sede in ROMA.

Trattamento per il utente/utilizzatore.
Per il l’utilizzatore (nel caso anche cliente) che accede con le funzioni sia di operatore che di visualizzatore, e quindi può operare anche per il settaggio di funzioni quali la pianificazione e/o il caricamento dei terminali, è previsto il seguente trattamento:

– Normativa da applicare prevista per l’utilizzo della piattaforma, questo, nel caso l’utente esegua funzioni con le quali si può essere in grado di risalire all’identità dell’operatore in possesso della sim card e del dispositivo, va applicato quanto previsto nell’informativa normativa.

– Nomina del Responsabile esterno per il trattamento dei dati (ex Art. 28 regolamento GDPR), inviato tramite apposito indirizzo email  privacy@vpromo.it.

– Invio del documento pdf di presentazione del servizio con indicazione chiara della modalità con cui avviene, il trattamento e la registrazione dei dati. (infografica + service area)

– Invio credenziale di “primo accesso” che saranno composte da nome utente e password generica; successivamente al primo accesso, l’utente sarà obbligato a modificare la password nel rispetto dei metodi convenzionali previsti (minimo 8 caratteri, 1maiuscola, 1minuscola, 1numero, 1simbolo).

NB: Sia riguardo il cliente che l’utilizzatore, per la nomina del responsabile esterno al trattamento dei dati, il file è in formato  WORD, va compilato da un operatore nws geodata, trasformato in formato PDF e inviato al responsabile per il trattamento ( privacy@vprmo.it), per la firma digitale e poi allegato ai restanti documenti da inviare.